Van Gogh

Van Gogh: danza, musica e parole

Spettacolo di danza, musica e parole

Sabato 8 aprile, spazio Studio Sant’Orsola ore 21.00

Produzione: Società della Musica

Regia: Italo Scaietta

Testo e Pittura: Angelo Antonio Falmi

Danzatori: COD Danza con Marco Bissoli, Carlotta Graffigna, Chiara Olivieri,Debora Scandolara, Melania Sottolano

Musicisti: Alessandra Aitini (flauto), Giulia Panchieri (viola), Dora Scapolatempore (arpa), Kerem Brera (violoncello)

Musiche: A. Bax, G Cassadò, G. Ligeti, G. Faurè, C. Debussy

Uno spettacolo di danza, musica, parole e pittura, eseguiti dal vivo, per raccontare l'arte di Vincent Van Gogh, artista, uomo straordinariamente moderno, alla ricerca continua del vero e dell'essenziale. Un viaggio nella suggestione del dialogo, reale e illusorio, indivuduale e collettivo. "Le persone sono paragonabili a chicchi di grano. In ogni essere umano sano e naturale esiste, come in un chicco di grano, una forza germinatrice. E la vita naturale è quindi germinare. Ciò che nel chicco di grano è forza germinatrice, in noi è amore. Ora, quando siamo ostacolati nel nostro sviluppo naturale, quando vediamo impedita la nostra germinazione, trovandoci nelle stesse condizioni del chicco di grano tra le macine del mulino, restiamo a bocca aperta, spettatori impotenti. Quando le cose vanno cosìe siamo completamente sorpresi dalla perdita della nostra vita naturale, alcuni di noi sono anche disposti ad assecondare l'andamento delle cose, e tuttavia non rinunciano alla loro consapevolezza e vogliono sapere cosa stia succedendo davvero."

V. Van Gogh - Lettera a Theo Van Gogh


 

Stampa Email