Golem: cinema e musica d'autore

Tania Camargo Guarnieri, violino
Rossella Spinosa, pianoforte

GOLEM: CINEMA E MUSICA D'AUTORE

Domenica 9 FEBBRAIO 2020
Teatro Bibiena | ore 17.00

Der Golem
Il Golem - come venne al mondo
Film muto del 1920 diretto da Carl Boese e da Paul Wegener

Musiche di Rossella Spinosa

Praga, ghetto ebraico del XVI secolo. La guida della comunità, Rabbi Low, legge nelle stelle il prossimo sopravvenire di sciagure per la sua comunità. Di lì a breve, infatti, un decreto dell'Imperatore imporrà agli ebrei l'abbandono del ghetto e l'allontanamento forzato dalla città.

Nel tentativo di salvare la propria gente, Rabbi Low creerà un minaccioso gigante d'argilla, portandolo alla vita grazie all'aiuto degli spiriti demoniaci: il Golem.

Recentemente la critica sulle musiche di Rossella Spinosa per questa produzione: "...In Golem la musica della Spinosa (moderna, articolata, a tratti spigolosa, che non indulge a facili melodie), recuperando la vocazione percussiva del pianoforte e reiterando alcuni ampi intervalli nel registro grave quasi fossero il tragico e inesorabile tic tac di un grande orologio, rende plastico il trascorrere del tempo, fornendo alle immagini quella profondità, quella dimensione temporale in cui l'azione si svolge, facilitandone l'interpretazione....per l'intero film la musica di Rossella Spinosa esalta e amplifica l'angoscia indotta allo spettatore dal comportamento di un'entitaà viva ma priva di anima che si rivolta contro il suo creatore...un film di non facile sonorizzazione...se poi il compositore, com'è il caso di Rossella Spinosa sceglie di privilegiare,  all'interno del complesso rapporto tra musica e immagini, un approccio  che attribuisca alla musica un ruolo non solo di integrazione  delle immagini ma di interpretazione delle vicende, della psicologia dei personaggi, delle intenzioni della regia..." (R. Zambonini, La Provincia)